Salute@Venezia: conclusa con successo

Si è conclusa  con un successo ben oltre le aspettative Salute@Venezia, la maratona in tema di salute e innovazione, negli spazi del Padiglione Rama dell‘Ospedale dell‘Angelo di Mestre.

La manifestazione – organizzata da Expo Venice spa e Medmatic@ e che ha ricevuto il Patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali e il Patrocinio della Regione del Veneto – ha registrato la presenza di oltre 2mila visitatori, i quali hanno partecipato ai numerosi convegni e workshop con i maggiori esperti del settore. Ma hanno anche avuto la possibilità di visitare un’importante area espositiva con oltre una cinquantina di aziende rappresentate.

La fiera, inaugurata dal viceministro della Salute Ferruccio Fazio e dal governatore del Veneto Giancarlo Galan, sarà un appuntamento annuale dedicato all’evoluzione dei modelli sanitari italiani nell’ambito dell’Innovazione in Sanità. Da oggi, quindi, il Veneto avrà la sua manifestazione fieristica di riferimento, resa possibile anche grazie al fatto che la Regione ha recepito in pieno lo spirito che anima l’azione di Expo Venice e Medmatic@.

Salute@Venezia, promossa dall’Azienda Ulss 12 Veneziana, con l’organizzazione di Expo Venice spa e Medmatic@, è dedicata all’innovazione in sanità e ad un confronto sui nuovi modelli organizzativi del SSN, nel quadro della continuità territoriale e dell’eccellenza ospedaliera. Politici, tecnici, medici, direttori sanitari provenienti da tutta Italia, esperti del settore si sono dati appuntamento a Mestre per discutere di salute e di innovazione in salute, per fare il punto sulle tecnologie, per avanzare proposte e approfondire le domande che arrivano da parte del territorio in un momento in cui la salute è al centro dell’attenzione pubblica dopo il nuovo allarme dell’influenza suina.

Questa mattina, nell’auditorium, si è svolto l’attuale dibattito su “Il ruolo della farmacia in un sistema sanitario innovativo”. Tra i relatori, Salvatore Barra, Direttore Sanitario ULSS 12 Veneziana, Mara Vezzani, Dirigente Servizio farmaceutico Regione Veneto, Nerina Burlon, Direttore Farmacia Ospedale dell’Angelo, Lino Battistello, Direttore Sanitario Ulss 14, Michele Orlando, Direttore Sanitario ASL 1 Imperiese.

Ad illustrare le prestazioni della farmacia che si trova all’interno dell’ospedale dell’Angelo è stata Nerina Burlon, la quale ha evidenziato che la farmacia prepara 12mila composti galenici all’anno ed eroga direttamente farmaci ai pazienti con particolari patologie. La farmacia dispone inoltre dell’automatizzazione del processo di approvvigionamento e la completa informatizzazione di tutte le fasi del processo, sia per i farmaci sia per i dispositivi medici, dalla fase di prescrizione ai controlli in allestimento fino alla spedizione alle singole UO mediante trasporto automatizzato.

L’obiettivo è quello di implementare l’informatizzazione della distribuzione diretta dei farmaci per singolo paziente in dimissione da ricovero, visita specialistica e per la continuità terapeutica ospedale-territorio.
“Prepariamo prodotti sterili da utilizzare nell’ambito onco-ematologico – ha detto Burlon – e forniamo preparazioni galeniche magistrali officinali e prodotti non presenti in commercio”.

Soddisfatti dell’esito della manifestazione i presidenti di Expo Venice spa, Piergiacomo Ferrari, e di Medmatic@, Giampaolo Stopazzolo.

“Questa è la nona manifestazione che Expo Venice, la società organizzatrice di eventi fieristici, ha organizzato quest’anno – afferma Ferrari – questo evento sull’innovazione in sanità si inserisce nel filone relativo alle nuove tecnologie in tutti i settori che Expo Venice sta perseguendo, oltre a portare avanti le manifestazioni legate alle tradizioni di Venezia. Ringraziamo l’Ulss 12 veneziana per il supporto alla manifestazione, nella persona del dottor Antonio Padoan e di tutto il suo staff, la Fondazione Abo Project, nella persona del presidente Edoardo Liccardi. La fiera sull’innovazione in sanità è stata inoltre resa possibile grazie al connubio tra Expo Venice e Medmatic@, che ha trovato a Venezia la sede ideale per la realizzazione di uno dei momenti più innovativi nell’ambito sanitario”.

“Bisogna muovere di più i dati e meno i pazienti – aggiunge Stopazzolo – in questo ambito, Medmatic@ dal 2005 si è sempre interessata di divulgare la cultura della sanità elettronica nei diversi contesti professionali e regionali legati alla salute. Fondamentale è la ricerca di soluzioni tecnologiche che permettano di favorire percorsi assistenziali nei pazienti ottimizzando i costi e rendendo disponibile l’accesso ai dati digitali da parte di tutti gli operatori coinvolti. Una tecnologia leggera ma evoluta può entrare nelle case dei pazienti ed aiutare a curarli meglio”.

Gli altri Patrocini
Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche, Comune di Venezia, AIIC – Associazione Italiana Ingegneri Clinici, AISIS – Associazione Italiana Sistemi Informativi in Sanità, Assobiotec, Assogenerici, Farmindustria, Istituto Superiore della Sanità, OMCeO – Ordine Provinciale Medici Chirurghi e Odontoiatri Venezia, SIRM – Società Italiana Radiologia Medica

Articoli Correlati

  • No Related Posts

Nuovo CMS per la Casa Bianca

Notizia di alcuni giorni ma che mi sembra importante inserire anche in questo blog.

Anche il sito della casa bianca si è convertito all’open source utilizzando, come gestore di contenuti, il noto software open source Drupal. I risultati da quello che si vede sono  ottimi.

Un ulteriore esempio della potenza del software open source contro il closed source: avere si più spendendo il giusto

Articoli Correlati

Aggiornare Oracle per correggere alcune vulnerabilità

I prodotti Oracle sotto descritti sono affetti da alcune vulnerabilità, quali esecuzione remota di codice arbitrario, divulgazione di informazioni dovute allo sfruttamento delle vulnerabilità, denial of service.

Prodotti affetti dalle Vulnerabilità:

  • Oracle Database 11g, version 11.1.0.7
  • Oracle Database 10g Release 2, versions 10.2.0.3, 10.2.0.4
  • Oracle Database 10g, version 10.1.0.5
  • Oracle Database 9i Release 2, versions 9.2.0.8, 9.2.0.8DV
  • Oracle Application Server 10g Release 3 (10.1.3), versions 10.1.3.4.0, 10.1.3.5.0
  • Oracle Application Server 10g Release 2 (10.1.2), version 10.1.2.3.0
  • Oracle Business Intelligence Enterprise Edition, versions 10.1.3.4.0, 10.1.3.4.1
  • Oracle E-Business Suite Release 12, versions 12.0.6, 12.1
  • Oracle E-Business Suite Release 11i, version 11.5.10.2
  • AutoVue, version 19.3
  • Agile Engineering Data Management (EDM), version 6.1
  • PeopleSoft PeopleTools & Enterprise Portal, version 8.49
  • PeopleSoft Enterprise HCM (TAM), versions 8.9 and 9.0
  • JDEdward Tools, version 8.98
  • Oracle WebLogic Server 10.0 through MP1 and 10.3
  • Oracle WebLogic Server 9.0 GA, 9.1 GA and 9.2 through 9.2 MP3
  • Oracle WebLogic Server 8.1 through 8.1 SP5
  • Oracle WebLogic Server 7.0 through 7.0 SP6
  • Oracle WebLogic Portal, versions 8.1 through 8.1 SP6, 9.2 through 9.2 MP3, 10.0 through 10.0MP1, 10.2 through 10.2MP1 and 10.3 through 10.3.1
  • Oracle JRockit R27.6.4 and earlier (JDK/JRE 6, 5, 1.4.2)
  • Oracle Communications Order and Service Management, versions 2.8.0, 6.2.0, 6.3.0 and 6.3.1

Soluzione:

Applicare le correzioni appropriate oppure aggiornare come specificato in Oracle Critical Patch Update Advisory – October 2009 per correggere queste nuove vulnerabilità.

Riferimenti utili:

Articoli Correlati

  • No Related Posts

Microsoft windows 7

Sta per uscire il nuovo microsoft windows 7…

Bene, prossimamente faremo qualche prova per verificare l’effettivo utilizzo aziendale, visto che il precedente, Vista, non ha avuto successo in ambito aziendale. In tutte le aziende stiamo ancora utilizzando Windows XP Professional con server windows 2003…

Speriamo bene, siamo fiduciosi.

Articoli Correlati