Microsoft Security Essentials: presto gratuito per le pmi

Microsoft Security Essentials, la soluzione antivirus ed anti-malware che Microsoft un anno fa ha messo gratuitamente a disposizione di tutti gli utenti consumer, potrà presto essere installato in modo ufficiale anche dalle piccole aziende che hanno fino a 10 postazioni di lavoro.
A partire da Ottobre, infatti, i termini della sua licenza cambieranno e le aziende con dieci o meno PC potranno scaricare ed utilizzare il software senza alcun costo.
In realtà non si può fare a meno di notare come già la maggior parte delle piccole compagnie con pochi personal computer operino già in questo modo.
Con questa mossa Microsoft intende quindi formalizzare quella che è una realtà da tempo ben conosciuta dal colosso di Redmond. “Non è un segreto che moltissime piccole compagnie oggi non dispongono di un professionista IT dedicato o di uno staff che gestisca le loro risorse IT” – ha commentato la notizia con un post su Internet il responsabile Microsoft Eric Lingman – “Offrendo Security Essentials (con i suoi aggiornamenti automatici dal sito Microsoft) alle piccole imprese, senza richiedere alcun pagamento aggiuntivo, estendiamo quello che è il nostro impegno e la nostra missione annunciata, ovvero aiutarle a ridurre i costi dell’IT e far crescere il loro business”. In effetti, considerato il costo medio attuale di una licenza per un antivirus, il risparmio nell’utilizzare Microsoft Security Essentials nelle micro imprese può arrivare fino ai 250/300 euro all’anno, purchè i PC in uso siano dotati di regolari licenze Windows.
Microsoft Security Essentials si presenta all’utente finale come un’applicazione leggera da scaricare e utilizzare e dall’interfaccia intuitiva, volta a proteggere i PC contro virus ed altri malware e che si integra perfettamente con i controlli di sicurezza built-in presenti all’interno di Windows 7, Windows Vista e Windows XP (Service Pack 2 o superiore).
Il team di sicurezza Microsoft sta inoltre sviluppando una nuova versione del software comprendente ampliamenti e maggiori analisi di sicurezza, tuttavia la nuova versione è tutt’ora in fase beta.
Fin dal suo rilascio, sono stati numerosi i responsabili IT a chiedere che questo tipo di protezione potesse un giorno venire estesa gratuitamente a tutte le compagnie, a prescindere dalla loro dimensione in modo da incrementare anche la sicurezza degli ambienti Windows di minori dimensioni. L’annuncio della scorsa settimana viene visto da molti proprio come un ulteriore passo verso questa direzione.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.